Gimp 2.10.10. Molte luci e qualche ombra

Questa sezione è relativa alla manipolazione, fotocomposizione e fotoritocco di immagini, prevalentemente di derivazione fotografica.
Rispondi
Avatar utente
rgdaroma
Gimper
Gimper
Messaggi: 73
Iscritto il: sab 30 giu 2012, 14:48
Località: Roma
Contatta:

Gimp 2.10.10. Molte luci e qualche ombra

Messaggio da rgdaroma » sab 20 apr 2019, 21:27

Sto sperimentando il recentissimo Gimp 2.10.10, per ora nella versione Windows. Mi congratulo per il lavoro fatto dagli sviluppatori: si può discutere sul relativo affollamento dell'interfaccia, che è comunque ampiamente personalizzabile, ma le funzioni sono tantissime: in questa ricchezza di funzioni Gimp non è solo: il suo "concorrente" Photoshop ne ha anche lui tantissime.

Al fotografo ne basterebbero meno, alcune probabilmente non le userà mai; ma forse un grafico o un designer ne farà uso.

Ho avuto modo di provare l'importazione di immagini RAW (Canon) dove Gimp si avvale della collaborazione di Darktable: funziona molto bene.

Anche la maschera di contrasto (questa sì molto usata in fotografia), così come le curve ed i livelli funzionano bene e sono piuttosto veloci. Il ritaglio anche è facile da usare, e si impostano facilmente le proporzioni fra i due lati della foto.

Andrò avanti nelle prove, anche con Linux (Mint 19.1) e mi aspetto un uso veloce e gradevole.

Una sola critica però mi sento di fare: la funzione di stampa. Qui secondo me, e aspetto il parere di altri, non ci siamo ancora. La stampa di una foto non è facile perché bisogna che la stampante renda in modo il più fedele possibile i colori che si vedono su di un monitor calibrato, e questo comporta una serie di scelte, fra cui quella che il profilo colore dell'accoppiata stampante-carta sia gestito dall'applicativo grafico e non dalla stampante. In altre parole dovrebbe esser Gimp a gestire la corrispondenza di tutti i profili colore. Si deve tenere presente che una stampa A4 su carta fotografica arriva a costare 2 euro e più e quindi la carta e l'inchiostro non andrebbero sprecati.

Temo che anche in Linux, dove ho provato Gimp 2.10.8, il problema sia simile, complice anche il sistema CUPS che non è il massimo nel pilotare le stampanti Canon e che non gestisce appropriatamente i profili colore delle stampanti.

Qualcuno ha esperienza di stampa fotografica con Gimp e mi può dare qualche dritta ?

Grazie e buona Pasqua a tutti
One never can tell, said Winnie the Pooh

Rispondi